mobile covers for girls

first, you don’t have to remember to take your cable out of the car and into your house.mobile covers for girls that piece, in case you're interested, is called how i learned to stop worrying and love the nexus 6.Iphone Case For 5Cif you have done your homework, you will be joining a firm that better meets your needsto find the right fit for your practice, you need to do your homework. unlike some other messaging services that are implementing this through third-party payment systems (snapchat uses stripe, for instance), facebook has its own infrastructure, making it possible to imagine all sorts of transactions in the future. if this process is done correctly, the transition will be more than worth it because you have found the best solution for your business long-term. yes it will be time-consuming. nationally, persons between the ages of 40 and 59 accounted for 38 percent of all identity theft complaints, while individuals 19 and younger, and 70 and older, reported the least number of identity theft incidents (6 percent for the younger group, 7 percent for the older group). best iphone 5 cases we talked to candidates already this morning and we'll welcome that.Discount Phone Cases Sunglass Hut yes it will be time-consuming. i reached out to the other eliminated candidates from the sheriff's race to see who they might plan to endorse but have not heard back from any of them. change is hard. maybe short term, but have to work to sustain the resources and the strategies again for long term success. “smile and nod.iphone case brandsCheap Phone Cases For You but i couldn't listen to her for more than a few seconds.

best iphone 5 cases

thank you for taking the time to offer your thoughts. mobile covers for girls this part took me a while to get used to, as i was used to the latch cover the lifeproof offers.Samsung Galaxy S4 Cases Blue maybe short term, but have to work to sustain the resources and the strategies again for long term success. then, in 1995, amazon.—entrepreneurs are constantly seeking ways to differentiate their offerings in the minds of buyers. i was looking at that plan, in fact specifically cutting down on red tape. [mobile covers for girls] (recording the interaction, if it’s legal in your state, can help.

iphone case brands

” in a seconds-long news conference after the hearing monday, durst attorney deguerin said he had no hope for bail and the judge’s decision was not surprising.iphone case brands ios, android, and amazon’s own fire phone can be charged with this device. save the argument for the courtroom, where it belongs. we encourage lively, open debate on the issues of the day, and ask that you refrain from profanity, hate speech, personal comments and remarks that are off point. meanwhile, reports of fraud and similar complaints rose nearly 24 percent in pennsylvania from a year earlier, putting the state at 18th nationally with 544. [mobile covers for girls] ” in a seconds-long news conference after the hearing monday, durst attorney deguerin said he had no hope for bail and the judge’s decision was not surprising.

mobile covers for girls

the appops software used in the carnegie mellon study used to be available to android users, but was pulled by google in 2013. best iphone 5 cases existing advisers are also in demand because many firms have cut back on their training programs and are placing less of an emphasis on grooming people to be advisers. the consumer-based 2,400mah chargetech battery case ($99. remember that your boss is the ceo’s employee and can be threatened with his job into corroborating any “official version of events” that they’d like. [best iphone 5 cases] " you might also want to stop cursing at your frozen macbook.

 

Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls
 
 

nel mese di gennaio 2011 � stato  pubblicato il libro  "viaggio, attraverso i documenti, in una 'terra' di calabria citra (lago tra il '700 ed '800)" del dott. martino milito.  

il testo � composto di due volumi, con un totale di 832 pagine, 152  bellissime illustrazioni  di cui 39 sono a colore

il dott. martino milito, gi� titolare della cattedra d'italiano e storia negli istituti secondari di 2� grado, � un instancabile appassionato di storia il quale, con molta cura e diligenza, ha  portato a termine una lunga e meticolosa ricerca, dopo aver consultato vari archivi statali come quelli di  roma, napoli e cosenza.

e' un tuffo nel passato per capire come era lago dal punto di vista culturale, sociale e politico e per comprendere perch� certe situazioni locali si sono create tra la seconda met� del 1700  fino al 1871, riportando fedelmente dei documenti che sono raggruppati per argomenti e che seguono un ordine cronologico. .

  

chi volesse acquistarli potr� rivolgersi a:

  • cartoleria carmela scanga in via p. mazzotti  (lago)  oppure

  • editore anicia srl, via s. francesco a ripa, 62, 00153 roma   

  • telefono.: 06 589 8028 e  

  • e mail: info@anicia.it

strina

 

             contattaci :

dott. francesco gallo

informazioni

 

        link:       

agriturismo cupiglione

amici del presepe

super dance

portale laghitano

Mobile Covers For Girls

gruppo folk "u campanaru"

strina laghitana

comune di lago

lago (cs)

parrocchia

le scuole

 

cosentini in the world

 

italo scanga

 

wladimiro politano

 

nicola scanga

pasquale naccarato

www.ginavalle.com

 

design by

 

Mobile Covers For Girls   Mobile Covers For Girls
Mobile Covers For Girls
Mobile Covers For Girls

ultimo aggiornamento:  07-02-11

Mobile Covers For Girls
Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls
Mobile Covers For Girls Mobile Covers For Girls
 
Mobile Covers For Girls
Mobile Covers For Girls
questo sito, promosso dal dott. francesco gallo laghitano residente a padova e realizzato da giovanni campora, nasce dal desiderio di rimanere ancorati alle nostre radici preservando il dialetto, le tradizioni e le usanze  del paese di lago che si trova in provincia di cosenza  nella regione italiana della calabria.

 

vuole essere un omaggio ai nostri fratelli, padri e nonni, che sollevarono il paese di lago  da  misere condizioni con le loro rimesse monetarie.


e’ una forma di  riconoscenza verso quei compaesani che hanno saputo  dar vita a tante comunità nel mondo. uomini, donne e bambini che con la loro intelligenza, pazienza, cultura e straordinaria energia  hanno lasciato  una  impronta indelebile nei  paesi che li ospitavano, incidendo nel tessuto sociale, ma anche nella struttura economica, nelle tradizioni, nell’arte, nella scienza e nella politica. essi hanno esportato  fuori lago molti valori morali della nostra gente: la laboriosità, l’ospitalità, la solidarietà, l’attaccamento alle tradizioni, la stabilità della famiglia ed  il rispetto per gli anziani.

 

ll  nome �laghitani nel mondo” indica che c’è un altro paese di circa 4000 laghitani  sparsi in  tre  continenti (america, oceania e europa) e in varie città italiane.

 

 
l�ideatore del sito � il  laghitano dott. francesco gallo che da parecchi anni vive a padova dove svolge le professioni di  medico e di psichiatra. avendo vissuto da emigrante nella citt� di new york per circa 15 anni, conosce direttamente le problematiche dell�emigrazione e molte informazioni derivano  dalla sua esperienza personale. per avere un quadro internazionale del fenomeno, si �  fatto assistere da tanti emigrati laghitani residenti in altri paesi, intervistandoli per telefono e raccogliendo i loro scritti e le loro foto.
sono state  preziose le informazioni, le foto e i contatti fornite dal maestro salvatore muto, il grande amico di molti emigranti di lago

onori e medaglia di bronzo clicca qui

gino gallo, fratello dell'ideatore del sito e co-autore assieme a lui del libro "guida storico-culturale di lago con dizionario dialettale laghitano",  risiede a new york ed i lettori potranno mettersi in comunicazione con lui scrivendo a ginogallo@nyc.rr.com ".

 

il sito  contiene cenni storico-culturali, linguistici e geografici su lago, aneddoti, lettere e poesie in dialetto laghitano, foto e descrizioni di emigranti e le loro famiglie.
 
molte informazioni sono state estratte  dai libri �laghitani nel mondo� di francesco gallo e �guida storico-culturale di lago� di gino e francesco gallo.

chiunque pu� agggiungere notizie al sito scrivendo   alla casella di posta

                                            

    • contributo degli emigranti italiani

   all�estero, l'italia � sempre stata  sinonimo di moda, di alta cucina e di gastronomia, ma soprattutto di musica, di canzoni ('o sole mio', 'addio mia bella napoli',' partono i bastimenti), di cinema, di teatro e di spettacolo. alcuni nomi importanti di italiani all�estero: frank capra, rodolfo valentino, frank sinatra, yves montand, john travolta, liz e vincent minnelli, martin scorsese, robert de niro, al pacino, danny de vito, leonardo di caprio. la lista potrebbe includere tanti altri emigranti o figli di emigranti in varie parti del mondo ma  per motivi di spazio ci limitiamo.
  tra i figli di emigranti di lago troviamo uomini di cultura, manager, scienziati, medici e missionari che si sono molto impegnati per aiutare il prossimo con assoluta dedizione e generosit�.
   nell�anno 2000, c�erano 349 parlamentari di origine italiana, eletti in 27 paesi: 42 in europa, 47 in america del nord, 253 in america centro meridionale, 7 in oceania. oltre la met� ha preso parte nel novembre 2000 alla prima conferenza dei parlamentari d�origine italiana nel mondo, organizzata dal parlamento italiano. l�argentina vanta il gruppo pi� numeroso con 89 parlamentari, seguita da uruguay (46), brasile (40), usa (26), canada (21), francia (19), cile (18). i parlamentari sono originari di tutte le regioni d�italia.

 

    • generazioni d�italiani

   
  si pu� essere italiani per nascita, per origine, per cultura, per formazione e per educazione. gli italiani di prima generazione sono espatriati essenzialmente per cercare un lavoro, un migliore avvenire, per formarsi una famiglia e mantenerla dignitosamente.  la maggioranza � riuscita ad inserirsi bene nella nuova struttura sociale del paese ospitante. hanno trovato un lavoro anche se duro e faticoso, del benessere e  la speranza  di un  futuro diverso.
  sono rimasti generalmente  vincolati alla matrice culturale originaria dove il linguaggio era sinonimo di dialetto d�origine, con scarsa conoscenza della lingua italiana e di quella della  nazione ospitante. ecco perch� per molti l�inglese, il tedesco  o il francese veniva italianizzato ( �laghitanizzato� per i paesani). in ogni caso, nel loro animo sono rimasti italiani o laghitani con i loro sogni e le loro speranze. 

le seconde e le terze generazioni passarono da un iniziale rifiuto della lingua originaria ad un forte desiderio di riappropriarsi delle proprie origini linguistico-culturali. quando  vengono in italia, sono contenti di vedere i luoghi dove sono nati i loro genitori o  i loro nonni,  ammirare le meraviglie naturali ed artistiche italiane, diventando cos� orgogliosi della loro eredit� culturale ed identit� etnica. in  questo modo apprezzano maggiormente i sacrifici che fecero i loro parenti emigrando, costretti a lasciare uno dei paesi pi� ricchi del mondo dal punto di vista storico-culturale. l�italiano possiede una filosofia di vita frutto di varie culture e tramandata da tante generazioni, che molti vorrebbero avere. oggigiorno  tanti professionisti, per motivi di formazione e di studio,  continuano ad �emigrare� dall�italia.
non c�� pi� esportazione di braccia ma di cervelli.

 

l�esperienza migratoria � dura. lo scrisse anche dante alighieri nella �divina commedia�:
                            ��tu proverai s� come sa di sale
                              lo pane altrui, e come � duro calle
                             lo scendere e �l salir per altrui scale�� 

 (paradiso xvii, vv. 5-6)

  e� dura perch� il paese ospitante spesso considera il nuovo arrivato un pericolo  invece di un arricchimento culturale, una minaccia allo status-quo.
il senso di insicurezza e la paura verso lo straniero non clandestino che lavora onestamente,  indicano che una comunit� non ha fiducia in se stessa. quando  la comunit� ha un atteggiamento di apertura, senza temere che la nuova cultura minaccia la propria identit�, riuscir� ad integrare i nuovi arrivati.  una nazione forte e democratica sar� aperta al pluralismo culturale, cio� alla creazione di  una societ� multiculturale fondata sul reciproco rispetto e sul riconoscimento delle diverse componenti etniche. ci� rappresenta una sfida contro le strategie fondate sull�indifferenza, sul razzismo e sull�ostilit�, verso tutto ci� che minaccia lo status-quo. infatti percepire lo straniero come un potenziale agente  che altera la purezza delle razze e delle culture, � la base per cercare di legittimare il razzismo. in realt�, questi stereotipi e pregiudizi sono basati su conoscenze superficiali di comodo diffuse tramite i mass-media per denigrare e ridicolizzare la cultura dello straniero cercando di affermare quella della nazione ospitante.
   bisogna invece cercare di migliorare le nostre conoscenze reciproche perch� solo apprezzando gli altri si diventa  pi� tolleranti e rispettosi. per il paese ospitante ma anche per lo straniero, l�emigrazione rappresenta un�opportunit� d�incontro, un dialogo tra le diversit� etnico-culturali,  sapendo che ogni differenza � solo un particolare aspetto di un unico volto dell�uomo.

   

sarebbe interessante poter unire in un circolo culturale tutti i laghitani  sparsi nel mondo, chiamandolo �associazione  dei  laghitani nel mondo�. 

l�organizzazione avrebbe una sede principale a lago con un presidente, e tanti segretari, uno per ogni nazione dove si trovano i nostri paesani e utilizzerebbe questo stesso sito www.laghitaninelmondo.com per diffondere notizie ai suoi soci.
esso avrebbe lo scopo di mantenere contatti culturali, sociali e d�amicizia con i nostri fratelli emigrati, organizzando e promovendo:

  • riunione annuale dell�associazione a lago, nel mese di agosto
  • festa dell�emigrante laghitano� a lago nel mese di agosto di ogni anno
  • nascita di un museo dell�emigrazione laghitana  
  • inaugurazione a lago di una piazzetta degli emigranti laghitani  dove verr� collocata la � statua dell�emigrante laghitano
  • completamento  della casa dell�emigrante (ideata da don alfonso patrone,  parroco di lago)
  • insegnamento della  storia dell�emigrazione nella scuola elementare e  scuola media di lago con l�ausilio in aula dei laghitani rientrati  al paese dopo una lunga esperienza dall�estero
  • la preservazione del nostro dialetto e delle nostre tradizioni
  • borse di studio presso l�universit� della calabria per i figli dei nostri emigrati all�estero con riconoscimento dei titoli di studio tra l�italia e l�estero
  • l�acquisizione automatica della cittadinanza italiana per i nostri oriundi
  • dei corsi di perfezionamenti e �stage� all�estero per i laghitani residenti a lago ospiti presso famiglie di laghitani all�estero
  • viaggi turistico-culturali a lago per i nostri emigranti e discendenti dove verranno accolti  dall�associazione

 

 

porto di napoli (giugno 1963) nave �leonardo da vinci� partenza per  new york di francesco coscarella ( �ciccu �a cavallara�)
da sx a dx: antonio coscarella (fratello), francesco coscarella (ciccu �e caccavu),
gregorio muto (gregoriu �e ruvella) e  francesco coscarella (ciccu �a cavallara).

 

 

 

 

• home • il paese • tradizioni • emigrazione • cultura • storia •